bot_astro
bot_contact
 
 
PDF regolamento concorso
 
   
 
"People from IIIF-otografi&Co_mpagni - 5 scatti a TESTA!
Scatta e trasforma. La realtà è nel tuo sguardo" 
è il workshop fotografico nato a seguito di una visita guidata della III F della Scuola Media Pitagora di Lamezia Terme alla mostra di inaugurazione dell'arteteca dal titolo "Violare l'Arteteca. il desiderio estetico si fa spazio", grazie all'iniziativa del prof. Giovanni Orlando Muraca, che ha voluto offrire ai suoi studenti l'opportunità di un incontro con l'arte e la scoperta dello spazio Pramantha Arteteca.

L'interesse mostrato dai ragazzi per la fotografia in mostra - con scatti di Kristina Kurilionok, Pasquale Cimino, Franz Mazza, Amélie Waldberg, Giuseppe Carchedi, Edita Voveryte eStefano Lapi- ha determinato la volontà del direttore di realizzare un momento di condivisione/apprendimento, offrendo ai ragazzi l'esperienza di un workshop.

L'esercizio fotografico si è tenuto il 1 giugno alle ore 17, insieme agli insegnanti e alla presenza dei genitori. Consegnate le fotografie sviluppate in analogico o stampate in digitale, gli studenti sono stati protagonisti di una ulteriore fase di selezione degli elaborati con la consulenza e la guida del prof. Giovanni Orlando Muraca, della direttrice Maria Rosaria Gallo e del gallerista Antonio Bruno Umberto Colosimo.
Subito dopo gli stessi studenti sono stati direttamente coinvolti nelle operazioni di allestimento espositivo delle foto selezionate. Ciascuno studente ha curato la presentazione del suo elaborato fotografico relazionando ai presenti. I momenti di discussione sono stati impreziositi dalla compresenza - negli spazi interni - della mostra di pittura di Francomà, i cui dipinti sono diventati, nell'ambito della riflessione, oggetto di comparazione rispetto alla composizione fotografica nell'uso dei colori, nell'uso e nella costruzione della luce, nella composizione dello spazio pittorico, nella scelta dei soggetti e delle inquadrature, rivelando una fervida capacità di osservazione da parte degli studenti cari a Pitagora.