bot_teca
bot_astro
bot_contact
EXHIBITIONS / 2019 / CATÀGEIOS / ALBERTO DAL BO' / EXLOCO. ALTRE DIMENSIONI
  Catàgeios. L'antro dell'artista - Le opere e i giorni

Alberto Dal Bo'.  ExLoco. Altre dimensioni (Il percorso della forma dal reale al virtuale)
a cura di Antonio Bruno Umberto Colosimo
e Maria Rosaria Gallo 

7 / 15 Dicembre 2019
Pramantha Arte
Vico XIV Garibaldi, 87
Conflenti (CZ), Italia

inaugurazione: Sabato 7 Dicembre 2019 ore 17.30
Pramantha Arte ha il piacere di annunciare che il prossimo sabato 7 Dicembre, alle ore 17.30 - nell’ambito di Catàgeios. L’antro dell’artista - Le opere e i giorni - sarà inaugurata la mostra personale del giovane architetto italiano Alberto Dal Bo’ dal titolo exLoco. Altre dimensioni (Il percorso della forma dal reale al virtuale)

Dopo la mostra di Auksė Petrulienė a tema la salvaguardia del verde pubblico, in Catàgeios si affronta il tema delle antiche architetture dei centri storici dei piccoli paesi dell’area mediterranea e, quindi, dello stesso catuaiu.

Architetto di giorno e musicista la notte, Alberto Dal Bo’ si è laureto in “Architettura per il nuovo e l’Antico” presso l’università Iuav di Venezia nel 2016, e su tali tematiche, presso il dipartimento di Architettura Costruzione e Conservazione dello Iuav, ha partecipato alla ricerca “Borghi rurali antichi dell’area mediterranea: conoscenza, conservazione, riuso e valorizzazione”. È ideatore e coordinatore dell’associazione exLoco, impegnata nella definizione di strategie di cooperazione e nella divulgazione di pratiche virtuose di “resilienza” delle comunità rurali

“In questa occasione - dicono i curatori - Alberto Dal Bo’ porta in Pramantha Arte un’installazione di pannelli che sintetizzano anni di ricerca sui concetti di forma, spazio e rapporto: una raccolta di strumenti competitivi legati al tema della risoluzione di forme compiute nello spazio.
È un lavoro che produce tre singoli capitoli: Idee, Forme, Spazi; momenti di un unico racconto dal nome “exLoco, Altre dimensioni”, parte del più ampio manifesto “exLoco. A partire dal Luogo”.

Spiega l’artista: “Un sistema - secondo la teoria della composizione nell’architettura greca - è identificabile come un composto di relazioni logiche tra spazi, articolati in pieni e vuoti, formati da elementi minimi. Questa, come è facile intuire, è la tessitura su cui si fonda gran parte del mondo che conosciamo. La matita, il pennello e lo scalpello sono gli strumenti fisici adoperati per creare la forma fisica, così come la modellazione crea quella digitale.
Con gli strumenti concettuali e operativi accennati è possibile osservare la matericità dell’architettura costruita da un nuovo punto di vista. Sia come elemento simbolico di un sistema formale complesso, sia come sistema complesso di elementi forme e materie semplici in relazione tra loro. La chiesa di San Nicola in Conflenti Superiore è stata scelta come simbolo sul quale costruire una forma di espressione collettiva. La chiesa diventa punto dal quale partire per realizzare un sistema di relazioni formali.”

Elemento, superficie, volume, spazio, sistema, sono quindi una raccolta di codifiche formali, applicate in esempi concreti, ordinano la forma elementare dell’Architettura dagli elementi minimi fino al rapporto tra sistemi spaziali stratificati. Questi sono un sistema di regole base con le quali i fruitori possono confrontarsi nella realizzazione di una Forma.

All’esperienza parteciperanno gli studenti del Liceo Artistico “Francesco Fiorentino” di Lamezia Terme che - previo il contatto diretto con la struttura architettonica per acquisirne la conoscenza - guidati da Alberto Dal Bo’, sperimenteranno collettivamente il modello digitale tridimensionale della chiesa di San Nicola e immergendosi in esso potranno apportare il loro contributo realizzando ciascuno un elemento formale semplice e una connessione al precedente al fine di ottenere una forma collettiva che sia frutto dell’esperienza di ciascuno.

ExLoco. Altre dimensioni di Alberto dal Bo’, è l'ultima mostra della sezione Le opere e i giorni di Catàgeios, che terminerà con la proiezione del cortometraggio dedicato i prossimi 21 e 22 Dicembre.

La mostra - a cura di Antonio Bruno Umberto Colosimo e Maria Rosaria Gallo - avrà luogo presso la sede espositiva della galleria Pramantha Arte a Conflenti (CZ), in Vico XIV Garibaldi n. 87, sarà inaugurata il prossimo sabato 7 Dicembre, e sarà aperta al pubblico fino al prossimo 15 Dicembre 2019, tutti i giorni dalle ore 17.30 alle ore 19.30. Per ulteriori informazioni e prenotazioni: arte@pramantha.com +39 3395028498