bot_teca
bot_astro
bot_contact
EXHIBITIONS / 2019 / CATÀGEIOS / AMÉLIE WALDBERG / LA REGINA DEL SABBA
  Catàgeios. L'antro dell'artista - Le opere e i giorni

Amélie Waldberg.  La Regina del Sabba
a cura di Antonio Bruno Umberto Colosimo
e Maria Rosaria Gallo 

9 / 17 Novembre 2019
Pramantha Arte
Vico XIV Garibaldi, 87
Conflenti (CZ), Italia

inaugurazione: Sabato 9 ovembre 2019 ore 17.30

Pramantha Arte ha il piacere di annunciare che oggi sabato 9 Novembre - nell'ambito di Catàgeios. L'antro dell'artista - Le opere e i giorni - sarà inaugurata la mostra personale dell'artista francese Amélie Waldberg dal titolo La Regina del Sabba.

"Pittrice, performer, fotografa, regista, visionaria, - spiegano i curatori - Amélie Waldberg torna ad esporre in Italia dopo otto anni con un lavoro intenso, pungente, puro, crudo e di estrema attualità. La Regina del Sabba rappresenta l'evoluzione e la maturazione di una indagine psicoscopica che vede l'artista impegnata da sempre nell'analisi della rappresentazione della figura femminile nella cultura e nella società occidentale. Il risultato che Amélie Waldberg restituisce è una sorta di iconografia contemporanea stretta nella morsa tra sacro e profano; una creazione estetica che - partendo dall'analisi simbolica di Barbie nel 2006, passando per l'evocazione mitica di Lilith nel 2011 - giunge oggi con gli ultimi lavori ad affrontare la tragica figura della strega.

"Nel folklore europeo - spiega l'artista - si chiamano sabba le assemblee notturne di streghe che davano luogo a banchetti, cerimonie pagane o anche orge, tenute in un luogo deserto spesso elevato, in cui il culto reso al diavolo, le danze e le orge ricordano quelle dell'antichità pagana. La domanda che mi pongo è: come ha fatto la strega a diventare un oggetto pop, familiare e a tratti simpatico quando migliaia di donne sono state perseguitate, torturate e giustiziate con l'accusa di stregoneria per secoli? La figura della strega si mostra allora nella sua drammatica ambivalenza: essa è al tempo stesso la vittima assoluta, quella per la quale si chiede giustizia, e la ribelle ostinata e sfuggente da annientare e sottomettere. La Regina del Sabba affronta questa figura con una mostra fotografica e un cortometraggio che racconta di una donna rinchiusa in una cella per stregoneria, che fuggirà grazie alla sua forza psichica o forse grazie alle sue doti di strega. Sarà lo spettatore a scegliere tra magia e realtà".

"La Regina del Sabba - continuano i curatori - non è una semplice mostra. E' l'attraversamento di una mentalità. E' lo smascheramento di un retaggio gretto, dannoso e ancora possentemente vivo, che nel contesto di Catàgeios assume la valenza di un combattivo inno alla libertà, alla sensualità e alla conoscenza, incarnati proprio da quella figura femminile tanto disprezzata, odiata e costantemente soggetta a canoni di asservimento etico, estetico ed esistenziale.

La mostra - a cura di Antonio Bruno Umberto Colosimo e Maria Rosaria Gallo - avrà luogo presso la sede espositiva della galleria Pramantha Arte a Conflenti (CZ), in Vico XIV Garibaldi n. 87, sarà inaugurata oggi sabato 9 Novembre, e sarà aperta al pubblico fino al prossimo 17 Novembre 2019, tutti i giorni dalle ore 17.30 alle ore 19.30. Per ulteriori informazioni e prenotazioni: arte@pramantha.com +39 3395028498